Life for home

Storie, persone e progetti da vivere

Come progettare il giardino: l’architettura naturale dei giardini di Opuntia.

I giardini, la loro essenza, la natura, la capacità di saperla guardare ed ascoltare: così nascono i Giardini di Martina che con Opuntia inaugurano un nuovo modo di progettare.

I giardini, la loro essenza, la natura, la capacità di saperla guardare ed ascoltare: così nascono i Giardini di Martina che con Opuntia inaugurano un nuovo modo di progettare.

Si perché la progettazione può anche evadere i confini lineari dati dai muri della propria casa ed espandersi un po’ più in là, nel nostro giardino.

Uno spazio che Martina si occupa di interpretare ed in cui abbinare le piante all’architettura a partire però da un progetto su misura, che parli del committente che le ha chiesto di realizzarlo.

Chi è Martina e come è arrivata a realizzare questo progetto che possiamo definire di “architettura naturale”?

Sono cresciuta osservando la natura e coltivando per lei un amore smisurato. Ho scelto poi di far corrispondere la mia passione con il mio lavoro, quando ho capito che non potevo più fare a meno delle piante, dei giardini e di tutto ciò che li circonda. A loro ho dedicato, da sempre, ogni attimo del mio tempo.

Quando progetti uno spazio quali sono gli elementi che ti emozionano?

Quando progettiamo un giardino non facciamo altro che dare eco alla morfologia del territorio. Percepiamo lo spirito del luogo, e creiamo su di esso nuovi paesaggi ispirati ai loro contesti.
Sicuramente gli elementi più emozionanti sono: architettura, natura e ambiente. L’intento di tutti i nostri progetti è quello di sottolineare l’intimo rapporto che nasce tra questi tre elementi.

 Se dovessi descrivere il tuo lavoro, come lo definiresti?

 È un lavoro fatto di emozioni. Quando progettiamo cerchiamo sempre di valorizzare il rapporto che nasce tra l’individuo ed il giardino, tenendo conto che in ogni età vi è un rapporto di reciprocità diverso tra persone ed ambiente. Per questo motivo disegniamo i nostri giardini gli uni sul paesaggio interiore degli altri, creando luoghi che riflettono l’identità delle persone che li rappresentano e che li hanno immaginati. Cerchiamo sempre di costruire legami profondi in grado di unire questi scenari alla personalità e al vissuto. Questo mi rende felice.

 Qual è secondo te il legame che si crea tra natura e design, soprattutto nell’era post pandemia?

La Natura è design. Ha linee semplici, colori efficaci, volumi perfetti… è capace di offrire tessiture infinite a cui l’uomo si è da sempre ispirato. Nell’era post pandemia penso che le persone siano diventate più consapevoli… hanno sentito la necessità di tornare alle loro origini, di riscoprirsi e questo li ha avvicinati tantissimo alla Natura. C’è un forte bisogno di Natura in tutti noi in questo momento.

 Ci sono dei progetti di cui ti sei innamorata e di cui ti piacerebbe sapere “che fine hanno fatto”?

Tutti. Sogno sempre di poter tornare a guardare i miei giardini per poterli veder crescere, evolversi, maturare e diventare fieri.

Quanto è importante l’aspetto sensoriale in quello che fai?

 È tutto. In ogni nostro progetto cerchiamo di valorizzare la sensorialità coltivando l’intrinseca connessione tra suoni e profumi. Costruiamo con la natura. Ci impegniamo quotidianamente   a impiegare materiali locali, tattili e capaci di parlare ai sensi … Il legno, le foglie, l’acqua, la luce, le ombre, i pregiati intrecci di pietrame….

Se dovessi inserire un nostro prodotto in uno dei tuoi progetti, quale sarebbe?

 Sicuramente sceglierei: Gambol. Lo trovo un prodotto efficace. Quando lo guardo mi suscita completezza. Rappresenta un po’ il punto di partenza e quello d’arrivo…

Me lo immagino cadere leggero ed elegante dal ramo di un albero… sarebbe senz’altro un punto appoggio perfetto per tutti gli uccellini in cerca di ristoro ed offrirebbe loro la possibilità di scoprire il giardino da un nuovo punto di vista…

 Qual è il tuo sogno nel cassetto?

 Sogno città verdi, a misura d’uomo, perfettamente inserite nel paesaggio circostante… Architetture rispettose e sostenibili costruite in armonia con l’ambiente… e spazi verdi indispensabili cioè giardini pensati e concepiti come estensioni dello spazio abitativo interno. Luoghi in armonia con la natura che vanno oltre i confini dell’edificio a cui non si può più rinunciare.

leggi anche

3 accessori per una cucina di design di cui non potrai farne a meno

Life for home Storie, persone e progetti da vivere 3 accessori per una cucina di design di cui non potrai farne a menoNegli ultimi anni la cucina ha guadagnato uno spazio sempre maggiore all’interno delle nostre abitazioni, infatti ora non è più solo il luogo dove...

4 idee per arredare l’outdoor in maniera elegante e minimal

Life for home Storie, persone e progetti da vivere4 idee per arredare l'outdoor in maniera elegante e minimal Sei finalmente al termine di una importante ristrutturazione di casa ma non hai ancora pensato a come arredare l’outdoor perché “tanto a quello ci penseremo”....

Maison&Objet 2022: EVER Life Design presenta le ultime novità

LIFE FOR HOMEStorie, persone e progetti da vivereMaison&Objet 2022: EVER Life Design presenta le ultime novità EVER Life Design partecipa all’edizione parigina di Maison Objet dal 24 marzo al 28 marzo 2022, il grande evento dedicato ai professionisti per i settori...

EVER Life Design vola a New York

Life for home Storie, persone e progetti da vivereEVER Life Design vola a New York La fiera Boutique Design New York (BDNY) vedrà tra gli espositori anche EVER Life Design.Il 14 ed il 15 novembre EVER sarà a New York per Boutique Design: giunta alla sua undicesima...

Architempore: il progetto di architettura “sartoriale” di Violetta Breda

Life for home Storie, persone e progetti da vivereArchitempore: il progetto di architettura "sartoriale" di Violetta Breda.  Quando progettare significa creare spazi su misura, nati dalla competenza e dalla conoscenza multisettoriale: così Violetta Breda ci racconta...

EVER Life Design agli Architect@work di Barcellona 2021

Life for home Storie, persone e progetti da vivereEVER Life Design agli Architect@work di Barcellona EVER Life Design partecipa all’edizione spagnola di ARCHITECT@WORK, la manifestazione pensata per far incontrare, in un contesto professionale e informale allo stesso...

Design sostenibile per un nuovo rinascimento

Life for home Storie, persone e progetti da vivereDesign sostenibile per un nuovo rinascimento. Intervista a Rossella Ragazzi e Jacopo Antoniazzi di EVER Life DesignI fondatori del brand EVER Life Design rilanciano la loro visione del design. "Parlare di sostenibilità...

EVER Life Design alla fiera HOTEL di Bolzano

Life for home Storie, persone e progetti da vivereEVER Life Design partecipa alla fiera d BolzanoEVER Life Design partecipa per la prima volta a HOTEL, la manifestazione fieristica dedicata all’hôtellerie e alla ristorazione di alta qualità, pensata per far incontrare...

Le nuove collezioni EVER Life Design: Tape Collection

Life for home Storie, persone e progetti da vivereLe nuove collezioni EVER Life Design: Tape Collection TAPE: STORAGE – FIT – SHOWER design Monica Graffeo con R&D EVER Life Design, 2020 La casa come habitat che rispecchi le esigenze delle persone, che le faccia...